Primo “sì” festeggiato al Balcone di Giulietta

giuliettaFesteggiato ieri 02 Giugno 2009 , il primo Matrimonio sul Balcone di Giulietta a Verona. I due protagonisti della storia sono, il calciatore dell’Hellas Luca Ceccarelli e la fidanzata Irene Lanforti. I quali hanno pronunciato il fatidico “sì” all’interno della casa dell’eroica Giulietta di Shakespeare. A sposare questi due innamorati è stato proprio lo stesso Sindaco della Città  di Verona, Tosi.

Chi non sogna un matrimonio così romantico e speciale, quale quello che poteva essere tra Romeo e Giulietta, i due innamorati costretti alla fine a morire entrambi, ognuno per amore dell’altra a causa delle famiglie contrariate??. Ebbene i due fidanzatini Luca e Irene, lui calciatore e lei designer di moda, dopo sette anni hanno deciso di solennizzare tale momento, nel posto più languido e poetico al mondo, il bellissimo ed incantevole balcone di Giulietta Capuleti.

L’unione e lo sposalizio è stato sostenuto, grazie al progettoSposami a Verona“, il quale ha garantito ad Irene e Luca di potersi unire in matrimonio con rito rigorosamente civile grazie al Sindaco di Verona Flavio Tosi. Il quale ha testimoniato alla cerimonia dall’aria profonda ed espressiva, di pochi invitati ma speciale come non mai.

Per tale occasione, così solenne e importante, Luca Ceccarelli si è mostrato con un completo scuro griffato e con cravatta slim, mentre la sua futura sposa Irene, con un abito bianco disegnato da lei stessa e con tacchi a spillo.

Lo scambio delle fedi si è realizzato nel cortile sotto il balcone di Giulietta. E ricordando la storia di Giulietta e Romeno, la bella Irene ha replicato: ” Certo, il loro amore è  finito in tragedia, ma si sono amati per sempre”.

Ma l’esempio dei due”pionieri”  sarà  presto seguito da altre coppie che su quel balcone magico si scambieranno promesse di fedeltà , al costo di 600 euro per i residenti, 800 per i non veronesi e 1.000 per gli extra-Ue, l’iniziativa “Sposami a Verona” consente infatti di giurarsi amore eterno sul balcone medioevale di Giulietta.

La casa di Giulietta, cantata nel 1524 dal vicentino Luigi Da Porto e resa immortale settantanni più tardi da William Shakespeare, non è comunque l’unica location leggendaria che, portafoglio alla mano, potrà diventare la cornice per la grande promessa: nell’offerta del “pacchetto” sì  a Verona fanno infatti parte anche la Loggia Barbaro, le Sale Arazzi e Guarienti e la tomba di Giulietta.

Leave a Reply