Galateo del matrimonio

Ogni cerimonia matrimoniale che si rispetti, “impone” degli usi e consuetudini da seguire, che sia una cerimonia formale oppure semplice.

Il bon ton del matrimonio o galateo, come dir si voglia, si tratta di un “manuale” delle buone maniere.

Regole stabilite che trasformano la semplice coppia di fidanzati a coppia sposata e quindi marito e moglie. Ma altresì, come dicevamo, regole di bon ton che vanno ossequiate sempre in ogni occasione.
Di seguito vi elencheremo alcune delle regole che la coppia di sposi, e non solo, deve rispettare e seguire.

Le Regole generali:
Il galateo del matrimonio ha delle regole davvero molto semplici da seguire , ma che vanno sempre riverite.

– La sposa deve entrare in Chiesa accompagnata, sottobraccio, dal padre, in mancanza del medesimo, dev’essere accompagnata da un familiare di parentela molto stretta di sesso maschile. Nel momento in cui la sposa si appresterà ad entrare in Chiesa, tutti gli invitati avranno già preso posto al suo interno, i parenti dello sposo al lato destro della Chiesa e i parenti della sposa al lato sinistro della stessa.

– Lo sposo attenderà la sposa all’altare, insieme ai testimoni, che a loro volto dovranno disporsi , quelli della sposa al lato sinistro e quelli dello sposo al lato destro.

– Al termine della celebrazione lo sposo , donando il braccio destro alla sua amata moglie e sposa, si accingerà ad uscire dalla Chiesa e dietro di loro si formerà il corteo. La madre dello sposo si accosterà alla destra del figlio e il padre della sposa al lato sinistro della figlia, seguiti da parenti e amici.

Consigli per gli sposi:
Onde evitare di commettere errori e figure poco gradite, è bene che a seguire il bon ton siano prima di tutto gli sposi. Di seguito quindi vi elencheremo alcune regole alle quali vi dovrete attenere solo voi sposi.

Consigli per la Sposa:

1) Se il matrimonio avviene in Chiesa, dovrai portare con te solo il bouquet, MAI borsette, pochette e accessori simili.
2) Se il matrimonio si terrà in Municipio, NON dovrai assolutamente indossare il velo è anche se concesso l’abito nuziale sfarzoso ed elegante.
3) Il make up, compreso anche lo smalto alle unghie delle mani e dei piedi, dev’essere tenue, semplice, naturale e non appariscente e pesante. Lo smalto consigliato è quello di tonalità neutre come: bianco, bianco perla, bianco crema o trasparente.
4) Evitate, in ogni caso, di indossare tacchi troppo vertiginosi.
5) Non dovete indossare altri gioielli alle mani all’infuori della fede che vi donerà il vostro sposo durante la consacrazione del vostro matrimonio. Evitare strascichi esagerati, soprattutto se non avete damigelle o se la chiesa non è molto grande
6) Non indossate strascichi e veli esageratamente lunghi se non avete damigelle che vi sorreggano il peso degli stessi e vi aiutino ad uscire dalla Chiesa, oppure se la Chiesa è abbastanza piccina.
7) Non fatevi realizzare bouquet troppo appariscenti e ingombranti se siete delle piccole sposine, meglio un bouquet semplice ma essenziale ed adeguato alla vostra conformazione fisica.
8 ) La famiglia della sposa si deve e si fa carico della spese inerenti al corredo per la casa, alle partecipazioni, al rinfresco o pranzo del matrimonio, agli addobbi floreali in Chiesa e al ricevimento, alle bomboniere ed al potenziale vestiario delle damigelle.

Consigli per lo Sposo:

1) Non indossate lo smoking, specie se la cerimonia avverrà di mattina, in quanto il medesimo abito è considerato un abito da sera.

2) Nel corso della cerimonia, se indossate l’orologio, lo stesso dev’essere coperto sotto il polsino della camicia e giacca e non visibile.

3) Arrivate con un anticipo di almeno 20/30 minuti in Chiesa, rispetto alla Sposa. Siete voi che dovete attenderla e non viceversa.

4) Non indossate cappotti nel corso della cerimonia.

5) Le decorazioni concesse sono: orologio, gemelli ai polsi della camicia e il fermacravatta.

6) La famiglia dello sposo dovrà apprestarsi a sostenere le spese che riguardano: l’anello di fidanzamento e le dovute fedi del matrimonio, il vestito della sposa, l’arredamento , l’acquisto o affitto di casa, il bouquet della sposa e il viaggio di nozze.

le regole di bon ton per tutti i partecipanti al matrimonio:

Il bon ton del matrimonio raccomanda equilibrio non soltanto agli sposi, ma anche a tutti coloro che prenderanno parte alle nozze, invitati-parenti ed invitati-amici . Ecco perchè il galateo non fa mancare anche regole che devono essere rispettare dagli invitati:

1) Innanzitutto gli invitati alla cerimonia devono presentarsi in Chiesa in anticipo in raffronto alla sposa, la quale deve essere attesa all’interno della Cattedrale e al termine liturgia nuziale aspetteranno l’uscita degli sposi per il lancio ben augurale dei confetti e del riso.

2) Gli inviatati devono assolutamente evitare di indossare abiti bianchi che richiamano al colore dell’abito della sposa, di abito bianco al matrimonio ci deve essere solo ed esclusivamente quello della sposa.

3) Non si deve assolutamente, nel corso del tragitto per recarsi al ristorante, suonare il clacson. Era un’usanza antica dedita a scacciare spiriti cattivi e maligni

4) Non vanno assolutamente indossati abiti troppo appariscenti e provocatori, è una festa nella quale si festeggia il matrimonio e l’unione di due persone, non è una sfilata o una festa nel corso della quale esporsi esageratamente con abiti succinti e poco gradevoli.

5) Accortezza per le invitate donna, le spalle devono e vanno coperte con scialle, giacche o sciarpe.

6) Non si devono indossare abiti con bustini trasparenti, spacchi esagerati e spalline intime che spuntano dagli abiti.

7) La musica deve avviarsi quando ad entrare nel ristorante sono ad entrare i primi invitati della cerimonia. La musica cambia e si fa più ufficiale quando ad entrare è la sposa.

2 Comments

  1. Marianna 1 dicembre 2010
  2. nicoletta 6 gennaio 2011

Leave a Reply